7 Benefits of Homemade Apple Cider Vinegar and Simple RecipeUltimamente l’aceto di mele è diventato un un prodotto comune per quelli che cercano alternative naturali sia per la casa che per la salute. Questo aceto infatti può essere utilizzato per pulire la casa, migliorare la digestione, migliorare la qualità della pelle, pulire le lesioni, e tante altre cose. La cosa fantastica però è che lo potete fare in casa con gli scarti della frutta che già solitamente buttate via! Quindi la prossima volta che sbucciate qualche mela o pesca per una deliziosa macedonia, tenete da parte le bucce per poi creare facilmente dell’aceto delicato e naturale.

Cos’è veramente l’aceto?

L’aceto è il risultato di un processo di fermentazione a due stadi. Nella prima fase, il lievito solitamente presente nell’aria e nella frutta si nutre di zuccheri, rilasciando l’alcol come sottoprodotto. Mentre nella seconda fase, questo alcol viene ossidato ad acido acetico (aceto) dai batteri.

Questo apparente processo complesso risulta in un liquido che è ricco di minerali come il potassio e il magnesio, molte vitamine, probiotici ed enzimi salutari. Inoltre, l’acido acetico ha la capacità di uccidere i batteri che sono dannosi per gli esseri umani mentre sostiene e nutre i batteri “buoni” che ci proteggono; questo è il motivo per cui è così buono per la nostra salute, la pelle e il sistema immunitario senza causare alcun effetto collaterale dannoso.

7 benefici dell’aceto di mele

1. Salute della pelle

Come accennato sopra, l’aceto di mele ha la capacità di tenere a bada i batteri dannosi, proteggendo allo stesso tempo quelli di cui la nostra pelle ha bisogno per rimanere in buona salute. Ciò significa che quando applicato sul viso, l’aceto aiuta a mantenere la pelle pulita e priva di brufoli. La nostra pelle è anche leggermente acidica, proprio come l’aceto, rendendo questo prodotto il perfetto astringente per bilanciare il pH cutaneo. Inoltre assicura che la nostra pelle non diventi troppo secca o troppo grassa a causa della sovrapproduzione di sebo (detto questo, ho scritto un articolo sui benefici del sebo qui).

  • Utilizzo: per un semplice toner fare una soluzione di 1 parte aceto e 2 parti acqua e applicare sul viso come qualsiasi altro astringente.

2. Salute del cuoio capelluto

Anche i capelli e il cuoio capelluto hanno un pH leggermente acido. Per i capelli, l’acidità nell’aceto aiuta a distendere lo stelo di ogni capello per rendere la chioma più brillante, più forte e meno annodata. Il cuoio capelluto beneficerà anche delle proprietà astringenti dell’aceto (sì, il cuoio capelluto ama gli astringenti proprio come il resto della pelle) e delle caratteristiche antifungine ​​che ci proteggono dalla forfora.

  • Utilizzo: per fare uno sciacquo per i capelli, aggiungere 2 cucchiaini di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e versarlo sulla testa sia in sostituzione o in aggiunta al balsamo dopo lo shampoo. Non è necessario sciacquarlo via anche se io preferisco farlo.  Se i vostri capelli sembrano troppo secchi dopo averli asciugati, aggiungete 1 o 2 cucchiai in più al vostro sciacquo la prossima volta. D’altro lato se i capelli sembrano troppo unti, utilizzare un cucchiaino di aceto in meno la prossima volta.

3. Salute generale

Oltre a tutte le vitamine, i minerali, e gli enzimi, l’aceto di mele naturale contiene anche polifenoli che sono un composto che contribuisce ai processi antiossidanti e anti-infiammatori che proteggono il cuore, i vasi sanguigni e le ossa.

  • Utilizzo: Bere un bicchiere di acqua con un cucchiaino di aceto di mele naturale come prima cosa ogni mattina

4. Salute intestinale

Ricco di probiotici e acido acetico, l’aceto di mele stimola la motilità intestinale e aiuta a ripristinare i batteri utili per proteggere l’immunità e l’intestino. Anche se l’aceto è acidico, è una sostanza molto utile nel ridurre i sintomi di bruciore di stomaco (reflusso acido) grazie ai suoi effetti sul pH e sulla stimolazione della digestione.

  • Utilizzo: per sollievo dal bruciore di stomaco  bere un bicchiere di acqua con 1 o 2 cucchiaini di aceto di mele naturale circa 15 minuti prima di mangiare un pasto, oppure
  • Per salute generale dell’intestino bere un bicchiere di acqua con un cucchiaino di aceto di mele naturale come prima cosa ogni mattina

5. Combatte la crescita eccessiva della candida (infezioni fungine)

Molte persone soffrono di infezioni fungine come la candida, mughetto o infezioni fungine generali. L’aceto di mele contiene probiotici che aiutano il corpo a combattere naturalmente queste infezioni fungine. Questo prodotto è anche molto efficace contro le infezioni di micosi alle unghie o il piede d’atleta.

  • Utilizzo: inizia bevendo 1 cucchiaino di ACV in una tazza di acqua ogni giorno. Se non ti dispiace il sapore e il tuo corpo sembra tollerarlo bene, puoi passare gradualmente a 3 cucchiaini al giorno mentre hai i sintomi. Una volta che i sintomi si risolvono, torna a 1 cucchiaino al giorno; oppure
  • per le micosi o il piede dell’atleta, è possibile fare un pediluvio composto da 1 parte di aceto e 2 parti di acqua calda. Lasciare i piedi a bagno per circa 15-20 minuti ogni giorno.

6. Stabilizzazione della glicemia

Esistono molte ricerche scientifiche a sostegno del fatto che l’acido acetico presente nell’aceto migliora la sensibilità all’insulina, il che lo rende un integratore ideale per coloro che hanno o che sono a rischio di diabete (tipo II).

  • Utilizzo: bere un bicchiere di acqua con un cucchiaino di aceto di mele naturale come prima cosa ogni mattina

7. Pulizia della casa

Siccome l’aceto ha proprietà antimicrobiche e antimicotiche, è ottimo per assicurarsi che gli oggetti e le superfici domestici rimangano privi di batteri nocivi.

  • Utilizzo: fai una soluzione in un flacone spray al 50% di acqua e al 50% di aceto. Usalo proprio come faresti con qualsiasi disinfettante commerciale.

RicettaApple Cider Vinegar - Naturally in Italy

  • Mele (o qualsiasi altro frutto con un po di polla) tagliate a dadi o solamente le bucce/scarti del frutto.  Ricordatevi di lavare bene le bucce prima dell’utilizzo, specialmente se non di provenienza bio
  • Zucchero sia di canna o quello bianco normale (1 cucchiaio da minestra, tablespoon, per ogni bicchiere d’acqua)
  • Acqua

Procedura

Apple Cider Vinegar - Naturally in Italy

  1. Scegli un barattolo di vetro a bocca larga e riempilo con pezzetti di mela fino a circa ¾ del contenitore.
  2. In un contenitore separato mischia zucchero e acqua, quindi versane una quantità sufficiente nel vasetto per assicurare che tutti i pezzi di mela siano sommersi. Cerca di tenere i pezzi di frutta al di sotto del livello dell’acqua per evitare che si ammuffiscono; se hai difficoltà a tenerli sommersi, puoi metterci sopra un peso, come un altro barattolo di vetro vuoto più piccolo che si adatta al tuo barattolo (vedi immagine accanto) o utilizzare dei comodi pesi di vetro (ciottoli) fatti apposta per questi processi di fermentazione.Apple Cider Vinegar - Naturally in Italy
  3. Copri il barattolo con un telo leggero, una garza alimentare, o un filtro per caffè e fissalo con un elastico. L’idea è che l’aria dovrebbe essere in grado di passare, ma i moscerini e le impurità dovrebbero rimanere fuori.
  4. Metti il ​​barattolo in un luogo caldo e buio per circa 2 settimane. Noterai che le due settimane sono terminate più o meno quando i pezzi di mela iniziano ad affondare verso il basso.
  5. Filtra il contenuto del barattolo attraverso alcuni strati di garza o un filtro per caffè, scarta le mele e restituire il liquido al barattolo originale per altre 2-4 settimane. Ogni paio di giorni circa dai una mescolata al liquido.
  6. Dopo le 2 o 4 settimane, inizia ad assaggiarlo di tanto in tanto (o se proprio non riusci a farlo potresti annusarlo). Una volta raggiunto il gusto (o odore) di aceto preferito, sostituisci il coperchio di tela con uno normale e conservatelo in un luogo fresco.

Suggerimenti sulla produzione dell’aceto

  • Assicurati che il tuo barattolo e gli utensili (comprese le tue mani) siano molto puliti. Sterilizzare sarebbe ovviamente fantastico, ma almenochè vivi in un ambiente completamente  disinfettato, i tentativi di sterilizzazione sono inutili.
  • Qualsiasi varietà di mela andrà bene, in realtà è possibile utilizzare anche altri frutti come pere, pesche e pomodori. Il biologico è ovviamente il migliore, ma qualsiasi frutto ben pulito va bene.
  • La fermentazione e il tempismo sono un po una forma d’arte, quindi non esiste un’istruzione rigorosa per quanto a lungo lasciarlo riposare nelle varie fasi. Ma, sii consapevole che i pezzi più piccoli che hanno più superficie, come le bucce, fermenteranno più velocemente delle fette più grandi (a dadini) e la fermentazione sarà più veloce nei climi più caldi rispetto ai climi più freddi.
  • Noterai uno strato frizzante in superficie entro i primi giorni. Questo è buono e mostra che la fermentazione sta avvenendo; non c’è bisogno di preoccuparsi o rimuoverlo. Se vedi dei pezzetti blu o di colore strano, quelli sono probabilmente muffa, ma non devi buttare via l’intero lotto; basta rimuoverli con un utensile pulito.
  • Ho letto che non si dovrebbero usare utensili di metallo quando si fa l’aceto, ma non ho trovato alcuna prova a supporto del fatto che l’immersione occasionale di, ad esempio, un cucchiaio o un colino di metallo causerà l’introduzione di sostanze chimiche. Il mio consiglio è di usare sempre il vetro come contenitore per la fermentazione, ma non preoccuparti troppo degli utensili.
  • Aspettare quelle 2 settimane per filtrare gli avanzi di mela è ancora una volta un suggerimento generale. Alcune persone lasciano i pezzi di frutta per tutto il tempo, quindi non preoccuparti se hai dimenticato il tuo barattolo per oltre 2 settimane. Se il contenuto ha un’apparenza sata sta ancora facendo la sua magia.
  • Tenere immersi i pezzi di mela è un suggerimento per rendere ancora meno probabile la formazione di muffa, ma non è necessario. Se hai ancora problemi con i pezzi galleggianti ostinati, cerca di tenere tutto il più pulito possibile e di guardarlo di tanto in tanto per assicurarti che tutto stia andando bene.
  • Rimarrà opaco, a differenza delle varietà acquistate in negozio, perché quello fatto in casa non è filtrato e non è pastorizzato. Può anche avere sedimenti marroncini o cose dall’aspetto un po filante, ma questi sono tutti segni di aceto sano e ricco di sostanze nutritive.
  • E se sei abbastanza fortunata da avere quel film gelatinoso che si forma sulla superficie, beh, allora considerati fortunata perché è un SCOBY o “madre” che ha deciso di trovare una casa felice lì. Quando me ne capita una una (non so perchè alcune volte si formano ed altre no) mi piace lasciarla nel contenitore in cui si è formata, ma puoi anche trasferirla in nuovi starter di aceto per aiutare a fermentare più velocemente, o addirittura usarla per fermentare del kombucha.

Tutto questo può sembrare un po complesso e tecnico, ma in realtà è piuttosto semplice. La parte divertente è che non ci sono mai due produzioni uguali. L’ultimo che ho realizzato a scopo illustrativo di questo post, ad esempio, si è rivelato essere di un bellissimo colore rosa e ha un sapore meraviglioso!

Riferimenti

http://www.biologydiscussion.com/food-microbiology/fermentation-process-of-vinegar-microbiology/59415
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25971198
http://article.sapub.org/10.5923.j.diabetes.20160506.02.html
http://care.diabetesjournals.org/content/27/1/281.long

Supporta questo blog

Ho personalmente usato e/o studiato ognuno dei prodotti riportati qui sopra. Se fate acquisti tramite questo link, non vi sara' addebitata nessuna spesa aggiuntiva, ma mi permetterà di ricevere una piccola percentuale sulla vendita per continuare a gestire questo bl