The Seasonal Approach to MoisturizingUna delle varie fantastiche capacita’ della nostra pelle e’ quella di adattarsi all’ambiente che la circonda. Non è una semplice coincidenza se la pelle tende ad essere più lucida e grassa durante l’estate e più secca, screpolata, e irritata durante i mesi più freddi.  Questi cambiamenti fanno tutti parte dei meccanismi di auto-protezione regalata dalla nostra pelle.

Il sebo, ovvero l’olio protettivo del nostro corpo, viene prodotto più abbondantemente durante l’estate per proteggerci dai possibili danni causati dal sole, dall’inquinamento, dalla disidratazione, e da molti altri fattori dannosi.  D’altro lato, l’aria ambientale diventa più secca d’inverno, rendendo il compito di attirare e mantenere idratazione molto più difficile.

E’ ora di collaborare con la nostra pelle

Le pubblicità fanno un ottimo lavoro nel farci credere che l’olio fa male alla pelle e che la soluzione sia di lavare via questo strato protettivo. La verità però è che lavare via l’olio fa solo capire alla pelle che c’e un’improvvisa mancanza di protezione, causandola quindi a stimolare una produzione di sebo più abbondantemente e velocemente. Come già discusso nell’articolo sui benefici della pelle grassa, è ora di apprezzare gli oli naturali della pelle e implementare routine di bellezza che assecondano la loro capacità protettiva.

Vi posso dire che da quando ho adattato le mie routine di pulizia e idratazione del viso, ho notato che la mia pelle e’ visibilmente migliorata, molto meno lucida, e ho molti meno brufoli.  Insomma, credo di aver finalmente ottenuto quella elusiva pelle ‘normale’ e radiante che tutti cerchiamo.

Nei prossimi articoli condividerò delle ricette per idratanti per il viso. Gli ingredienti per ognuno sono semplici e pochissimi, ma ho comunque deciso di tenerli in due post separati per praticità: uno per lidratazione estiva, e uno per l’idratazione invernale.